Come aprire un conto corrente online

Siamo nel pieno dell’era digitale ed è più che normale ormai svolgere sempre più attività standosene comodamente seduti alla propria scrivania, grazie a Internet. La Rete mette a disposizione dei suoi utenti un’infinità di servizi per i quali, anche fino a poco tempo fa, era indispensabile uscire di casa, fare lunghe file e compilare pile di documenti complicati. Tra questi servizi, uno di quelli più utilizzati è l’apertura di un conto corrente online.

Si tratta dell’esempio perfetto: negli ultimi anni sempre più persone hanno deciso di affidarsi ai servizi online della propria banca, evitando così di perdere tempo allo sportello senza per questo risentirne in professionalità e sicurezza. Aprire un conto su Internet è infatti facilissimo e senza rischi, consigliato da tutti i maggiori istituti bancari e alla portata di tutti. Ma andiamo più nel dettaglio e vediamo come ci si deve muovere se si è alle prime armi e si conosce ancora poco il mezzo informatico e le sue incredibili potenzialità.

conto corrente onlineLa prima cosa da fare per aprire un conto corrente online, esattamente come per la controparte “offline, ”è individuare la banca o l’istituto che offre i prodotti più adatti alle proprie esigenze e disponibilità di spesa. Per farlo, ci si può affidare ad uno dei numerosi servizi di confronto conti correnti che si possono trovare su qualsiasi motore di ricerca, grazie al quale, con pochi click, è possibile avere una panoramica delle migliori offerte, con tutti i costi indicati in maniera precisa e dettagliata.

A questo punto, dopo aver scelto il conto che fa per noi, non resta che aprirlo. È semplicissimo, ci sarà il sito a guidarci al posto dell’addetto allo sportello, questa è l’unica differenza. Collegandosi al sito web della banca prescelta e accedendo all’apposita sezione dedicata ai conti correnti, si dovrà compilare un modulo e, infine, stampare il contratto direttamente da casa, o in alternativa richiederlo per posta. Una volta ricevuto, il contratto deve essere firmato e restituito alla banca, allegando i documenti richiesti (copia del documento d’identità e del codice fiscale).

Tali documenti sono del resto gli stessi richiesti durante l’apertura di un conto classico, anche in questo caso cambia ben poco. Ci sarà però bisogno di un’apposita procedura di riconoscimento del richiedente. A tal fine, sono previste dalla normativa anti-riciclaggio alcune azioni che la banca è tenuta ad applicare con molta attenzione.

Se si è titolari di un altro conto corrente, ad esempio, è sufficiente effettuare un bonifico sul nuovo conto per ottenere il riconoscimento. Il bonifico è solitamente d’importo ridotto, stabilito dal nuovo istituto: lo scopo è, infatti, solo quello di verificare che il nuovo cliente sia in possesso dei requisiti necessari per ottenere credito presso la banca.

Alcuni istituti online possono, però, prevedere ulteriori “limitazioni”, per esempio richiedendo di effettuare il primo versamento da un conto corrente tradizionale. Se non si è titolari di un altro conto corrente, è indispensabile prendere un appuntamento in una delle filiali della banca (o in un’altra banca appartenente allo stesso gruppo) per procedere con il riconoscimento di persona.

Le banche online che non dispongono di una sede fisica utilizzano un’altra procedura, che consiste nel mandare direttamente a casa un funzionario che effettuerà personalmente il riconoscimento e finalizzerà il contratto di conto corrente. Azioni “fisiche” richieste per legge e necessarie per completare la procedura “online”, ma che non rallenteranno le operazioni tanto quanto le care vecchie file allo sportello. Si tratta piuttosto di alcune formalità finali per ufficializzare quanto già fatto al computer. A quel punto, avrete pronto il vostro nuovo conto corrente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code